Sacramento, una capitale da ricordare.

In questi giorni dopo tre anni non proprio agevoli finalmente sto organizzando il mio nuovo viaggio negli USA. Non vi dico che emozione è stata fare l’ESTA a mio figlio di 11 mesi. Ha già il passaporto da quando ne aveva solo 3. Infatti speravamo di poter tornare oltreoceano gia’ l’anno scorso, ma poi Biden decise di rimuovere il Travel Ban solo a novembre 2021, quando ormai avevamo finito le nostre ferie, pertanto a Settembre 2021, optammo un viaggio non proprio economico in Svizzera, ma questa è un’altra storia.

La capitale della California: Sacramento

Questa volta vi voglio parlare della capitale della California, Sacramento. Ignorata dei tour classici del Golden State, secondo me merita assolutamente una visita. Qui vi riporto un estratto del mio libro, Il Nostro Pazzo Viaggio In California, in cui descrivo la nostra prima visita alla città. Enjoy.

“Appurato che il traffico passando per le vie esterne non era evitabile, ritornammo sulla US 50, così poco prima del tramonto riuscimmo ad arrivare a Sacramento.

Essa è capoluogo della Contea di Sacramento e capitale dello Stato della California. Si trova nel punto di confluenza del fiume Sacramento e dell’American River nella Sacramento Valley. Fu fondata nel dicembre del 1848 da John Sutter Jr, in pieno periodo della Corsa all’oro. Fu un importante centro agricolo e commerciale, un hub per ferrovie, diligenze, trasporti fluviali, telegrafo e Pony Express.

Finalmente dopo sette viaggi in California riuscivo a visitare la sua capitale. Ne ero entusiasta. Ho sempre avuto una grande passione per le capitali degli Stati Uniti. Ne ho visitate tantissime sia ad ovest che ad est. Con orgoglio avevo messo la bandierina (neanche stessi giocando a Risiko) su ben diciotto Capitol, diciannove se contiamo anche Washington, la capitale di tutti gli Stati Uniti. Sacramento era solo l’ultima di una lunga serie.

Come Placerville, anche la capitale della California, aveva una sua parte più antica caratterizzata da case basse, strade non asfaltate (non tradizionalmente almeno: la strada era composta da pietre che non erano poi troppo diverse dai sanpietrini romani) e locali in stile western. Con molta fantasia, si fa per dire, questa parte della città veniva apostrofata come Old Sacramento, ma anche più semplicemente Old Sac. Frutto della viscerale passione per gli americani di contrarre ogni parola dove possibile.

Arrivato in città dovevo vedere assolutamente la sede del parlamento dello stato, ma dato che era abbastanza tardi e avevamo fame, pensammo bene di vederla in un secondo momento. Prima di tutto dovevamo trovare un posto carino dove cenare poi avremmo fatto tutto il resto. Una volta trovato un parcheggio rigorosamente a pagamento, eravamo pronti a visitare Old Sac e proseguire la serata. La nostra passeggiata esplorativa partì da K Street per proseguire su 2nd Street, qui adocchiammo il Firehouse Restaurant, sembrava molto carino, le recensioni su Tripadvisor erano ottime, ma volevamo comunque vedere se c’era qualcosa che ci ispirava di più: non potevamo entrare nel primo posto trovato o forse sì?!”

Se volete sapere come è finito il nostro tour della città, non dovete far altro che acquistare il nostro libro: amzn.to/31dFwt8

Inoltre se vi fa piacere potete seguire la nostra pagina:

http://www.facebook.com/inostripazziviagginegliusa

Alessandro, I Nostri Pazzi Viaggi Negli USA

Posted in USA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.