Che fai quando ti ferma la polizia?

Siete mai stati fermati dalla polizia in America? Sapete come ci si comporta nel caso vi dovessero fermare?

Conosco persone che, arrivate in America per piacere o per vacanza, sono state fermate dalla polizia. E’ vero che in alcuni Stati qui, rispetto all’Italia, fermano molto di più. Ad esempio qui in Wisconsin non passa giorno senza che veda almeno una pattuglia che ferma il malcapitato di turno, sia per città che in autostrada. A volte sono pattuglie “in borghese” che si confondono nel traffico, a volte si camuffano dietro ad una siepe, ma spesso l’auto dello sceriffo è lì, in bella vista, col suo radar puntato sulle macchine che passano. Quando la vedi, molto probabilmente è già troppo tardi!

via Medium

Alcune cose importanti da sapere quando si viene in America e si viaggia in auto

  • Se si viaggia in Wisconsin, l’alcool, anche una semplice birra, va tenuta chiusa nel baule. Nemmeno sul sedile posteriore. Prima di intraprendere un viaggio controllate i regolamenti sull’alcool dello stato. In molti stati non è ammesso il consumo di alcool su suolo pubblico (in spiaggia, nel parco).
  • E’ sempre bene rispettare i limiti di velocità con massimo di 5 miglia orarie al di sopra.
  • Pisciare Fare pipì a a cielo aperto è un reato!
  • Se avete farmaci che richiedono la prescrizione, procuratevi una traduzione della prescrizione.
  • Se vedi la discoteca bianca, rossa e blu dallo specchietto retrovisore, vuol dire che fermano proprio te!! Rallenta, metti la freccia, e cerca uno spazio che non ostruisca il traffico. Spegni il motore e togli la chiave mettendola in vista sul cruscotto. Non uscire dalla macchina, non slacciarti la cintura (sperando che fosse allacciata!). Se hai un cappuccio, tiralo giù in modo che il poliziotto ti possa vedere bene. Tieni sempre le mani in vista sul volante e abbassa il finestrino. E aspetta. Fermo, pazientemente e civilmente, anche se hai fretta. Lui sta comunicando con la centrale per richiedere informazioni sul veicolo che stai guidando. Quando il poliziotto ti chiede la patente, avvisa il poliziotto dove si trova e prendila senza fare movimenti bruschi. Non fare l’italiano: normalmente non sono in vena di fare battute o di parlare di calcio. Ma le eccezioni ci sono.

Ci sono vari episodi di cui tutti noi potremmo parlare, su cui ora ci ridiamo su, ma vi assicuro che in quel momento c’è ben poco da ridere. Nella mia famiglia ne abbiamo almeno cinque. Ma oggi vi racconto il primissimo, accaduto a mio marito nel 2011, a meno di quattro mesi dal nostro arrivo, e raccontato in modo molto spiritoso da lui stesso. Il racconto lo trovate qui: Battesimo e sbirri.

E voi ne avete di episodi da raccontare? Volete condividerli con noi?

Renata, Iridi a Stelle e Strisce


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.