Dove andra’ a finire il famoso “Magic Bus”?

Quasi a tutti e’ giunta voce che il famoso “Magic bus” dove Christopher Mccandless ha trascorso i suoi ultimi mesi di vita, e’ stato rimosso dallo Stampede trail lo scorso 18 giugno 2020
Ma dove andrà a finire in famoso bus?

Prima di arrivare al punto volevo un po’ fare un paio di considerazioni, visto che tutti i commenti a riguardo alla rimozione del bus sono stati di scontento, delusione e rabbia…

L’Alaska e’ uno Stato enorme, il più grande degli Stati Uniti, ed e’ grande quasi 2 volte e mezzo il Texas. E’, pero’, il meno popolato (700.000 abitati) per cui la densità di popolazione e’ altrettanto bassa. Per farvi un esempio e’ come se nella città di Manhattan abitassero 18 persone.

Ci sono paesi, villaggi e comunità che sono ancora remote e vivono in altrettante condizioni e non tutte hanno le risorse che dispongono le grandi città, per cui limitate.

Fairbanks e’ la seconda città più grande dello Stato dopo Anchorage, e conta 30.000 abitanti. A Fairbanks c’e’ l’ospedale che fa’ a capo anche a Healey, il paese dove ha inizio il famoso Stempede trail, e che si trova a circa due ore e mezza di distanza.

Chi conosce bene l’Alaska capisce bene l’importanza che ha avuto la rimozione del famoso bus per lo Stato stesso che per i suoi cittadini, visto i molteplici incidenti successi negli ultimi anni a causa di turisti inesperti che si sono inoltrati nel percorso, sia per la scarsità di risorse, sia per il costo delle stesse. E’ stata la scelta giusta da fare, perché evidentemente l’esposizione del “non-famoso magic bus” che hanno usato nel film “into the wild” non e’ bastato a far evitare ai turisti di entrare nel sentiero.

Ma arrivando al dunque…

Ci vorrà ancora un’annetto prima che si potrà  visitare il bus in totale sicurezza. Verra’ esposto al Museum of the North presso l’università di Fairbanks Alaska, a Fairbanks.

Collocato all’ingresso del Museo, sara’ totalmente gratuito ai visitatori e vi sara’ esposta tutta la sua storia, da come e’ arrivato allo Stempede trail, a quando Christopher lo ha trovato ed usato come suo rifugio, ad oggi.

“Credo che dare a Bus 142 una casa a lungo termine a Fairbanks, presso il Museo del Nord UA possa aiutare a preservare e raccontare le storie di tutte queste persone. Onorando tutte le vite ed i sogni, così come le morti e i dolori associati al bus, e farlo con rispetto e dignità”

Dichiarazione del Commissario per le risorse naturali Corri Feige.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.