Grazie ai maestri californiani!

Da quando vivo in California, ho scoperto la bellezza e l’importanza della teachers’ appreciation week, una settimana in cui i bambini, e soprattutto le loro famiglie, dimostrano la loro gratitudine ai maestri dell’asilo – e delle elementari almeno! – per tutto il lavoro che fanno durante l’anno. 

E’ una settimana in cui i maestri ricevono regali dalle famiglie e si sentono dire grazie per tutto il lavoro che fanno e per le cure che offrono ai nostri bambini giorno dopo giorno.

Qualche famiglia porta i cornetti a scuola al mattino (di solito donuts o pastries), qualche altra famiglia prende bottiglie di vino, qualche altra offre delle gift cards o dei regali veri e propri e, a volte, come nel mio caso, i genitori si mettono d’accordo per fare un regalo comunitario… Insomma, ogni famiglia, a modo suo e secondo le sue possibilità, dimostra quanto è grato per il lavoro che fanno i maestri a scuola durante questa settimana un po’ particolare!

Qui in California i maestri non vengono pagati granché bene. Arrivano a fine mese, sì, ma non è che facciano i soldi… Quindi la teachers’ appreciation week costituisce un momento buono, insieme al Natale e alla fine dell’anno, per dimostrare ai maestri quanto siamo grati del loro lavoro.

Perché fare il regalo ai maestri? Sono tanti i motivi che mi vengono in mente… e sono tutti davvero importanti! Ve ne elenco alcuni nel mio blog nel post: Teachers’ Appreciation Week

Ma spero ne aggiungiate altri voi!!

Sabina, Living in California: That’s Culture Shock!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: