Anche questi sono gli USA: i garage sale!

Avevo sentito nominare  i garage sale ancora prima di trasferirmi negli Stati Uniti.

Mi ricordo come fosse oggi il giorno in cui, sapendo di trasferirmi di lì a poco, avevo visto in libreria il libro di Beppe Severgnini: “Un Italiano in America”, l’avevo comprato e divorato in 12 ore, più o meno. È un libro assolutamente  da leggere se volete capire come affrontare un espatrio negli Stati Uniti perchè, nonostante siano trascorsi 25 anni dalla sua pubblicazione, rimane essenziale per capire le differenze di mentalità tra noi italiani e gli americani.

Beppe Severgnini parlava di questi garage sale in uno dei capitoli e io mi ero ripromessa di cercarli appena fossi approdata su suolo americano.

Sono stata fortunata perchè ho vissuto i miei primi quattro anni in USA a Sewickley, un sobborgo di Pittsburgh, dove c’era la cultura del garage sale.

Ogni sabato mattina bastava girare per le strade della cittadina per trovarsi circondati da banchetti con oggetti di seconda mano di tutti i generi, inclusi mobili, suppellettili e ogni tipo di  merce in bella mostra nei giardini della case.

La mia mamma ci aveva preso particolarmente gusto: le piaceva proprio andare a cercare il tesoro, così quando veniva a trovarmi dall’Italia ogni sabato era la nostra tradizione: lasciavo marito e figlia a casa e andavamo!

Tesori io non ne ho trovati: cose belline da riscattare dall’oblio restituendole a nuova vita, si’, e le ho ancora in casa ora dopo venti anni.

Trasferendomi a Milwaukee però ho capito che ero stata fortunata prima. A Milwaukee non c’e` questa stessa mentalità. I garage sale qui non sono da caccia al tesoro: la paccottiglia regna sovrana. Eppure pochi anni dopo avevo pure voluto provare ad organizzarne uno io e…

Vi racconto come è andata a finire, e come fanno gli americani a disfarsi di quello che non gli serve più.

Claudia, Un’alessandrina in America

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: